Prima di chiarire cosa misura e come si calcola l’Ebitda è fondamentale chiarire cos’è.

L’Ebitda è uno degli indici dell’analisi di bilancio e indica il profitto dell’impresa al netto del pagamento di interessi, tasse, svalutazioni e ammortamenti. Rappresenta pertano buona parte del risultato aziendale poiché indica la capacità dell’azienda di generare valore aziendale e contestualmente coprire i costi legati al core business.

Ebitda non è nient’altro che la denominazione in inglese dell’indice che in Italia siamo soliti chiamare MOL (Margine Operativo Lordo).

Per calcolarlo è necessario tuttavia riclassificare il conto economico e quindi adottare in azienda la contabilità analitica.

La contabilità generale, essendo obbligatoria per legge, è standard e uguale per tutte le aziende. La contabilità analitica, invece, permette una maggiore personalizzazione nella gestione dei conti aziendali.

Cosa è possibile desumere dall’EBITDA?

Definire il Margine Operativo Lordo vuol dire aver consapevolezza:

In sostanza l’EBITDA consente di verificare se la società riesce a realizzare profitti positivi dalla gestione ordinaria.

Come calcolare l’EBITDA?

Ci sono differenti modi per calcolare l’EBITDA. Ne indichiamo alcuni:

Non è pertanto un valore che si trova nel bilancio d’esercizio, ma è fondamentale per misurare lo stato di salute dei conti di un’impresa, e la sua capacità di far fronte agli obblighi assunti.

Insomma, l’analisi di bilancio insieme a tutti i suoi KPIs (compreso l’EBITDA) non fa nient’altro che mettere il management nella condizione di avere piena governance di tutte le risorse economiche e finanziarie dell’azienda. Essere sul serio al timone del proprio business e controllare i numeri aziendali.

 

I nostri consulenti costruiranno, insieme a te, la soluzione migliore per far crescere la tua azienda.

Contattaci