L’emergenza epidemiologica da Covid 19 sembrerebbe, con una punta di ottimismo, ogni giorno diventare sempre più un lontano ricordo. Le aziende e i manager stanno già pensando ai nuovi trimestri, a come sanare i propri numeri e soprattutto a come ripartire.

In quest’ultimo anno tutte le imprese, complice il lockdown, hanno dovuto adottare nuovi modelli di business per sopravvivere. Si è trattato, per molte realtà imprenditoriali, di un nuovo modo di operare che, dolente o nolente, ha messo in luce i limiti digitali in cui riversa ancora il nostro Paese.

La strada verso nuovi paradigmi gestionali è stata quindi tracciata e la trasformazione imposta dal Covid-19 è stata più culturale, perché ha creato uno squarcio con i modelli precedentemente assunti e dati per certi.

Senza ombra di dubbio le imprese votate alla digitalizzazione e all’innovazione hanno meno sofferto la situazione stringente da Covid 19, e a trovarsi in serie difficoltà sono state invece quelle che riversavano in un forte ritardo tecnologico e che non hanno mai preso sul serio l’importanza del digitale.

A rendersi protagoniste, in senso negativo, di questa situazione le piccole e medie imprese il cui sforzo per il 2021 e il 2022 sarà non soltanto quello di sanare i propri bilanci, ma anche recuperare il gap tecnologico cone le aziende (competitor e non) più strutturate.

Nuovi paradigmi gestionali: lo scenario post Covid.

Come ci ha insegnato la natura e il padre dell’evoluzionismo,“sopravvive solo chi si adatta al cambiamento”. Questo il mantra che ogni impresa deve ben tenere a mente, anche quelle consolidate.

Come fare quindi ad adottare nuovi paradigmi gestionali?

È fondamentale che il Management si ponga nella condizione di sviluppare il pensiero strategico, e dunque avere sempre il pieno controllo dei propri numeri aziendali. Con il controllo di gestione e la contabilità analitica è infatti possibile conoscere lo stato attuale e previsionale del proprio business. La ratio è quella di:

Difatti, grazie alla contabilità analitica, i vertici aziendali possono valutare scelte economiche precise (es. dal pricing di un prodotto alla produttività di un processo) e definire per ogni attività un KPI così da valutarne il livello di efficienza.

Il solo controllo di gestione non basta però se non si adottano procedure digitalizzate, automatizza e integrate in modo tale da creare un ecostistema virtuoso di gestione aziendale.

La stessa rappresentazione dei dati deve sfruttare i vantaggi della digitalizzazione, ed ecco allora che la Business intelligence diventa baluardo per ogni azienda che vuole veramente tenere sotto controllo ogni informazione e dettaglio del proprio business.

Di certo la contabilità analitica in azienda può essere eseguita con i tradizionali strumenti fin’ora utilizzati (es. Fogli Excel), tuttavia quest’ultima esplode tutte le sue potenzialità solo per mezzo della Business intelligence, poiché consente ai CFO, ai Controller, ai Manager e agli imprenditori di avere a colpo d’occhio, e in modo chiaro e lineare, il quadro generale della situazione economica, patrimoniale e finanziaria.

In Compendium l’erogazione dei servizi in outsourcing HR & PayRoll e Amministrazione, finanza e controlo di gestione avviene tramite processi digitalizzati, automatizzati ed integrati. Bi Suite è proprio la tecnologia brevettata in Compendium che consente la rappresentazione dei dati aziendali in modo del tutto personalizzato, non esiste infatti uno standard valido e applicabile per tutti, è fondamentale che le dashboard BI siano perfettamente rappresentative delle esigenze di chi le consulterà.

Bisogna quindi approntare nuovi modelli gestionali per essere sempre pronti ad affrontare i cambiamenti di mercato. Pertanto l’adozione di strumenti appositi favorisce sia l’applicazione di procedure strutturate e funzionali, sia la predisposizione da parte del management ad una governance flessibile poiché i processi digitalizzati e automatizzati consentono l’implementazione repentina di strategie aziendali tracciate e validate dalle serie storiche dei dati di business.

 

I nostri consulenti costruiranno, insieme a te, la soluzione migliore per far crescere la tua azienda.

Contattaci