Il Decreto sostegni Bis, recentemente pubblicato in Gazzetta Ufficiale, ha confermato l’impossibilità di avviare delle procedure di licenziamento per tutta la durata del trattamento di integrazione salariale fruito, sino al limite massimo del 31 dicembre 2021. E, a partire dal 1° luglio 2021, le aziende che non avranno più necessità di fruire della CIG Covid-19 potranno avviare i licenziamenti per ragioni economiche.

A parlarne è Daria Gallinari, Avvocato GiusLavorista e partner di Compendium nella nostra rubrica Focus On.

I nostri consulenti costruiranno, insieme a te, la soluzione migliore per far crescere la tua azienda.

Contattaci