04 Set 2020

 

A governare il processo di cambiamento del ruolo del CFO all’interno dell’azienda sono le mutate esigenze di mercato. L’innovazione, i vari trend, i sistemi digitali evoluti, gli eventi economici e finanziari sempre più imprevedibili, sono tutte sfide e opportunità che concorrono a costruire la figura di un nuovo Direttore Finanziario, e proprio per questo motivo è possibile parlare di CFO 4.0

La caratteristica principale? L’elevata competenza multidisciplinare che si traduce nella capacità di rispondere tempestivamente e con efficienza ai bisogni dell’azienda in cui ricopre l’importante ruolo di misurare ogni aspetto della performance aziendali ed il controllo di gestione. 

Oggi più che mai i vertici aziendali hanno infatti bisogno di avere tra le proprie mani una panoramica sempre aggiornata e completa dell’andamento societario per:

Questi sono tutti dei punti che il CFO è tenuto non solo a sapere, ma per quanto possibile a governare. 

Nasce dunque l’esigenza operativa di sfruttare le potenzialità della digitalizzazione a proprio favore per accedere con maggior accuratezza e velocità alle informazioni e gestire contestualmente una grande mole di dati con obiettivo ultimo quello di interpretarli correttamente e volgerli a favore di business.

Quando parliamo di CFO non ci riferiamo più alla figura preposta al taglio dei costi, ma ad un leader nella propria area che diventa partner indispensabile per indirizzare al meglio le scelte decisionali del CEO. Ecco perché si parla di nuove sfide: si richiede al Direttore Finanziario di essere costantemente aggiornato, acquisire competenze informatiche, giuridiche e le competenze interdisciplinari che concorrono a costruire un tramaglio di opportunità per il management in generale.

Sistemi contabili sempre più data-centric

I sistemi contabili devono saper cogliere i dettagli della performance aziendale: si tratta di designare una contabilità quali-quantitativa, perché non bisogna più analizzare il dato in quanto tale, ma comprendere in modo esaustivo cosa si cela dietro il verificarsi di determinati eventi aziendali e capire il loro impatto sia dal punto di vista contabile che strategico, per avere una definizione chiara dei possibili scenari futuri

Si parla infatti di un approccio data-centrico, dove i dati analizzati stanno alla base delle indicazioni strategicamente rilevanti.

Si comprende bene che l’utilizzo degli strumenti tradizionali risulta essere obsoleto. Al CFO 4.0 serve saper gestire un consistente numero di dati, e informazioni quali-quantitative tramite strumenti innovativi e integrati di Business Intelligence.

La digitalizzazione del controllo di gestione viene incontro a queste nuove esigenze e permette al CFO di avere il quadro della situazione costantemente aggiornato, così che le sue azioni siano sempre più rispondenti al fine di supportare ogni area di business: controllo di gestione, reparto vendite e area People per citarne alcuni.

Il CFO 4.0 ha un approccio aperto all’innovazione, non può non accogliere l’evoluzione tecnologica e non può non essere per l’azienda principale pioniere della trasformazione digitale, allo scopo di trainare le restanti aree di governance di business a superare le eventuali barriere e rimostranze. Nella figura del Direttore Finanziario convergono quindi skill trasversali: dalla pianificazione e controllo all’elaborazione di strategie aziendali, dal costante aggiornamento sull’economia globale e sul mercato azionario a quello tecnologico e informatico, dalla leadership al lavoro di squadra. 

Tutto questo per riuscire: a pianificare in un mercato soggetto a cambiamenti repentini, a sfruttare le Analytics aziendali, ad adattarsi velocemente alle nuove tecnologie e a improntare un dialogo aperto e costruttivo con tutti i dipartimenti aziendali.

I nostri consulenti costruiranno, insieme a te, la soluzione migliore per far crescere la tua azienda.

Contattaci